Bonifica.
Equilibrio tra terra e acqua

Bonifica della Romagna

Bollettino Fonti Idriche

Il Bollettino dello Stato delle Fonti Idriche del Consorzio di Bonifica della Romagna si inserisce come strumento operativo del più ampio “Piano di conservazione delle acque”, di cui si è dotato ogni Consorzio di Bonifica.
Esso vuole essere elemento informativo per lo stato delle principali fonti di approvvigionamento idriche presenti nel comprensorio consorziale (siccità idrologica), e in parallelo, indicatore delle condizioni di crescita vegetativa delle colture agricole sviluppate in zona (siccità agricola).
Durante la stagione irrigua, ogni mercoledì, il Consorzio di Bonifica pubblica il bollettino dello Stato delle fonti idriche in agricoltura, contenente informazioni relativamente alle corrette pratiche colturali e in ordine al funzionamento degli impianti irrigui.

Bollettino n.6 del 9.mag.2018 2018/5

Si segnala un lieve aumento delle temperature, pur permanendo fenomeni di piovosità diffusa.
Non si registrano malfunzionamenti negli apparati consorziali.

Bollettino n. 5 del 2.mag.2018 2018/5

Continuano condizioni di variabilità meteo con piovaschi diffusi nell’intero areale consorziale.
Non si registrano malfunzionamento negli apparati consorziali.

Bollettino n. 4 del 26.apr.2018 2018/4

Si registra un aumento delle temperature e la riduzione complessiva della piovosità.
Non si segnalano malfunzionamenti negli apparati consorziali.

Bollettino n. 3 del 18 apr 2018 2018/4

Si confermano le condizioni della settimana precedente.
Non si registrano malfuzionamenti negli apparati consorziali.

Bollettino n. 2 del 11.apr.2018 2018/4

Permangono le condizioni di piovosità diffusa.
Si registra il funzionamento, pressochè complessivo, degl’impianti in pressione in assenza di malfunzionamenti.

Bollettino N. 1 del 4 aprile 2018 2018/4

“Condizione di funzionamento complessivo degl'impianti irrigui.
Si segnala una buona presenza di acqua nelle falde e, date le basse temperature riscontrate nelle settimane precedenti, un ritardo nella crescita colturale di circa 1-2 settimane”

ARCHIVIO bollettini anni precedenti

Per migliorare l’esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookies. Approfondisci OK